deroga carrelli

gio 23 novembre 2017
a cura della Redazione

CIRCOLAZIONE SALTUARIA DEI CARRELLI ELEVATORI

 

La circolazione saltuaria di carrelli elevatori trasportatori o trattori, sprovvisti di certificato di circolazione in tratti brevi sulla sede stradale in quanto destinati ad operare prevalentemente all’interno di stabilimenti, magazzini, depositi ed aree aeroportuali, per poter collegare reparti dei medesimi ovvero per poter prevedere ad operazioni di carico e scarico, è disciplinata dal D.M. del 28 Dicembre 1989.

Ai sensi dell’art. 3 del D.M. del 28 Dicembre 1989 l’ufficio competente al rilascio dell’autorizzazione è l’Ufficio Provinciale della Motorizzazione Civile e dei Trasporti di Genova, al quale va rivolta domanda per l’autorizzazione alla circolazione saltuaria del carrello previo rilascio del nullaosta del Comune di Savignone.

 

CONDIZIONI PER L’EFFETTUAZIONE DELLO SPOSTAMENTO SALTUARIO

Ai sensi dell’Art. 2 del D.M. del 28 Dicembre 1989 i carrelli elevatori, per effettuare su strada brevi e saltuari spostamenti dovranno:

a) essere muniti di una scheda tecnica sottoscritta in originale dal costruttore contenente i seguenti dati: lunghezza larghezza ed altezza massime del veicolo nonché le relative masse a vuoto ed a pieno carico e l’eventuale massa rimorchiabile;

b) essere muniti di proiettori anabbaglianti che debbono essere messi in funzione anche quando non ricorre l’obbligo dell’uso dei dispositivi di segnalazione visiva e d’illuminazione;

c) essere muniti del dispositivo supplementare a luce lampeggiante gialla, montato nel rispetto delle prescrizioni di cui al punto 1.6 dell’allegato tecnico al D.M. 14 Giugno 1985, che deve ugualmente essere messo in funzione;

d) essere dotati di pannelli retroriflettenti a strisce bianche e rosse atti a segnalare l’ingombro dei dispositivi di sollevamento;

e) essere accompagnati da personale a terra che coadiuvino i conducenti; tale obbligo non ricorre quando sono rispettare le prescrizioni di cui ai punti 1.3 e 2.2 dell’allegato tecnico al D.M. 14 Giugno 1985 e l’ingombro trasversale degli oggetti trasportati non eccedente oltre il 50% la lunghezza massima del veicolo, nel rispetto comunque della sagoma limite di 2,50 m. I limiti in altezza del carico trasportato che garantiscano il rispetto della visibilità da parte del conducente, come prescritto al citato punto 1.3, dovranno essere indicati sulla scheda tecnica e riprodotti su targhette applicate in maniera visibile e permanente sul veicolo;

f) I trasferimenti su strada possono essere effettuati a velocità non superiore a 10 km/h.

 

PER RICHIEDERE IL NULLAOSTA

I soggetti interessati dovranno inoltrare domanda all’Ufficio del Servizio di Polizia Locale del Comune di Savignone, utilizzando l’apposita modulistica disponibile presso l’Ufficio e scaricabile da questa pagina web.

La domanda dovrà indicare:

 

-generalità complete del richiedente;

  • qualità del richiedente: (committente, titolare o dipendente della eventuale ditta incaricata ad effettuare il transito con il proprio veicolo);

-recapito telefonico mobile/fisso;

  • durata della deroga (che non può essere superiore ad una anno ai sensi del punto 3 del D.M. del 28 Dicembre 1989);
  • elenco dei carrelli per il quale si chiede nullaosta alla circolazione saltuaria riportando l’indicazione delle masse (massa complessiva a pieno carico e massa a vuoto), il modello, tipo del veicolo e tipo di carico, altezza massima, lunghezza massima, larghezza massima, telaio o numero identificativo o matricola, eventuale massa rimorchiabile;
  • motivi della richiesta;
  • indicazione della strada o delle strade interessate con l’esatta descrizione del tracciato che verrà percorso;
  • motivi per i quali si avanza richiesta di nullaosta, con descrizione dei lavori o dei servizi che si intendono eseguire e per cui l’esecuzione risulti necessario transitare su strada comunale con carrelli ed eventuali estremi del titolo autorizzativi all’esecuzione degli stessi;
  • accettazione delle condizioni indicate sulle richiesta dichiarazione del richiedente indicante: l’ informativa sul trattamento dei dati personali; informativa sulla punibilità sulle false dichiarazioni ex Art. 496 c.p.; di impegno a sottostare a tutte le prescrizioni che verranno stabilite nell’eventualità del rilascio del nullaosta e dell’autorizzazione; consapevolezza che l’amministrazione comunale si riserva la possibilità di richiedere ulteriori integrazioni qualora lo dovesse ritenere necessario; che durante la fase di circolazione del carrello elevatore siano rispettate la caratteristiche di cui al punto 2 del D.M. del 28 Dicembre 1989; impegno a mantenere il Comune sollevato ed indenne da qualsiasi pretesa, anche giudiziaria, che per danni dal transito del soggetto autorizzato, potesse essere avanzata da terzi;

ALLA DOMANDA DOVRÀ INOLTRE ESSERE ALLEGATA LA SEGUENTE DOCUMENTAZIONE:

  • copia fotostatica, sia nel fronte che nel retro, della scheda tecnica di ciascun carrello elevatore per il quale si richiede rilascio di nullaosta;
  • copia fotostatica del certificato assicurativo
  •   copia fotostatica del documento di identità del richiedente;
  • ricevuta di versamento per diritti istruttori e di sopraluogo pari a  € 30,00.

L’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà di richiedere ulteriore documentazione ai fini di una più dettagliata valutazione tecnica.

Il rilascio del nulla-osta rimane comunque subordinato alla verifica del mantenimento delle condizioni di sicurezza viabile connesse e derivanti dal transito richiesto.

 

DOVE PRESENTARE LA DOMANDA DI RICHIESTA

 

La domanda compilata e corredata della documentazione dovrà essere indirizzata all’Ufficio di Polizia Locale e presentata all’Ufficio Protocollo del Comune in Via Garibaldi 2 - dal Lunedì al Sabato dalle ore 08:30 alle ore 12:30

 

MODULISTICA

DOMANDA PER RILASCIO NULLAOSTA TRANSITO CARRELLI ELEVATORI