come richiedere l'autorizzazione per gli impianti pubblicitari fissi sulle strade o visibili da esse

gio 23 novembre 2017
a cura della Redazione

COME RICHIEDERE L’AUTORIZZAZIONE PER GLI IMPIANTI PUBBLICITARI FISSI SULLE STRADE O VISIBILI DA ESSE

Chiunque intenda installare, ripristinare o modificare  impianti ed altri mezzi pubblicitari, di qualsiasi tipo, sulla strada o in luogo privato visibile da essa, deve  richiedere ed ottenere apposita autorizzazione da parte del Comune.

Gli  interessati  devono  inoltrare specifica  istanza  in bollo  da      € 16,00 indirizzata all’ Ufficio di Polizia Locale del Comune di Savignone, contenente le seguenti indicazioni:

a) generalità, residenza e codice fiscale

b) strada,  piazza  o  mappale e numero  civico  relativi  alla collocazione;

c)  ragione sociale e sede della ditta installatrice nonché il relativo numero di codice fiscale o partita IVA o numero di iscrizione alla C.C.I.A.A.;

d) generalità del proprietario del suolo o dell’immobile su cui l’impianto sarà installato;

e) tipologia dell’impianto pubblicitario per il quale si richiede l’autorizzazione;

 

Alla documentazione deve essere allegata:

1.   documentazione tecnica, in duplice copia, dalla quale si possa desumere:

a- il luogo esatto ove si intenda collocare l’insegna. A tal fine si dovrà produrre una fotografia o similare, formato minimo cm 9x12, dalla quale risulti la posizione in relazione all’edificio; ed una fotografia o similare dove venga individuato l’ambiente circostante nonché il contesto architettonico del quale l’edificio interessato fa parte;

b- elaborato tecnico, dal quale risultino il prospetto e la sezione in scala dell’impianto pubblicitario, realizzato in modo tale da rendere leggibile il grafico, gli ingombri e le dimensioni massime, con indicazione dei colori che si intendono adottare, con riferimento ai materiali ed alle forme;

1.   nr. 2 marche da bollo per autorizzazione;

2.   titolo di proprietà od equivalente, relativo allo stabile o al suolo su cui l’impianto sarà installato se su suolo privato  ovvero apposita concessione o autorizzazione se trattasi di suolo pubblico;

3.   dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, redatta ai sensi del D.P.R. 445 del 2000, con la quale si attesti che il manufatto che si intende collocare è stato calcolato, realizzato e sarà posto in opera tenendo conto della natura del terreno o del luogo di posa e della spinta del vento, onde garantire la stabilità;

4.   contenuto del messaggio pubblicitario;

5.   bozzetti di tutti i messaggi previsti nel caso di richiesta relativa a mezzi pubblicitari per messaggi variabili;

6.   copia della ricevuta di versamento relativa al corrispettivo per l’istruttoria e sopraluogo;

7.   dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà con il quale l’interessato si obbliga al ripristino a richiesta degli uffici competenti;

8.   nullaosta di competenza di altre autorità o enti (Regione, Provincia, ecc.) che dovrà essere richiesto dagli interessati, qualora la strada oggetto della collocazione rientri nel centro abitato e non sia di proprietà del Comune.

 

Ogni domanda dovrà riferirsi ad una sola attività, ma potrà comprendere più impianti.